La Nuova Cucina Organizzata non deve chiudere

La Nuova Cucina Organizzata non deve chiudere

20 dicembre

La cooperativa antimafia Agropoli, che si prende cura di disabili e famiglie in difficoltà all’interno dei beni confiscati alle mafie in provincia di Caserta, rischia di dover fortemente ridimensionare le proprie attività e ha annunciato per il 7 gennaio la chiusura del ristorante sociale Nuova Cucina Organizzata di Casal di Principe.

Questo perché le cooperative che usufruiscono del Budget di Salute, innovativo strumento di welfare e tutela delle persone, non beneficiano delle anticipazioni economiche da parte delle amministrazioni pubbliche, che le riservano invece ai grandi Centri Accreditati. Tutto ciò è inammissibile: non è pensabile pagare in ritardo un servizio di cui la comunità gode ogni giorno.

Lo Spi-Cgil esprime tutta la sua preoccupazione e il suo dissenso verso quest’ingiustizia, che colpisce più duramente chi offre prestazioni sociosanitarie all’interno di un percorso virtuoso di contrasto alla criminalità organizzata.
È necessario fare tutto il possibile per scongiurare la chiusura del ristorante e il complessivo ridimensionamento della cooperativa, non solo per salvaguardare il personale che vi opera ma anche e soprattutto per garantire a chi si avvale dei loro servizi di continuare ad essere assistito.

Il Sindacato dei pensionati della Cgil esprime tutta la sua solidarietà alla Cooperativa Agropoli e chiede alle istituzioni competenti, a partire da Regione e Comuni, di aprire immediatamente un tavolo con le parti interessate per provvedere a saldare il debito contratto affinché i cittadini continuino a servirsi delle loro attività.

DIPARTIMENTO
politiche sociali e di genere

Al via mobilitazione dei pensionati, il 1 giugno manifestazione a Roma

Tre grandi assemblee per il prossimo 9 maggio a Padova, Roma e Napoli e una manifestazione nazionale il 1° giugno in piazza San Giovanni a Roma. I Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil annunciano l'avvio della mobilitazione dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei …
→ Continua la lettura

Al via mobilitazione dei pensionati, il 1 giugno manifestazione a Roma

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi